Vesuvio

Vesuvio

Il Vesuvio è un vulcano esplosivo, in stato di quiescenza dal 1944, situato nel versante sud-orientale della città metropolitana di Napoli, in Campania, nel territorio dell’omonimo parco nazionale istituito nel 1995, simbolo della stessa città. La sua altezza, al 2010, è di 1.281 m e sorge all’interno di una parziale caldera di circa 4 km di diametro, ovvero la parte restante del precedente edificio vulcanico (il Monte Somma) dopo la grande eruzione del 79, che ne determinò il crollo del fianco sud in corrispondenza del quale si sarebbe formato il cono attuale col suo cratere.

In posizione dominante rispetto al Golfo di Napoli assieme ai Campi Flegrei posti a nord-ovest della città, è attualmente l’unico vulcano di questo tipo attivo di tutta l’Europa continentale ed è fra i vulcani più pericolosi e studiati nel mondo; ciò è dovuto al fatto che sulle sue pendici e nelle vicinanze abitano circa tre milioni di persone e le conseguenze di un’eruzione sarebbero estremamente devastanti.